Condominio in via Canova 7/a

Giandomenico Belotti, Sergio Invernizzi,

Achille Boraschi

Condominio

 

 

Il condominio realizzato da Belotti, Invernizzi e Boraschi occupa un lotto lungo e stretto innalzandosi per 9 piani da un lato su via Canova e dall’altro sul tracciato delle ferrovie, da cui è separato sul retro da muro di cinta e un piccolo giardino, dove è collocata una scultura di Gianni Cosentino. Il fronte strada, movimentato dall’aggetto dei terrazzi e dal coronamento composto da mensole perpendicolari all’edificio, è risolto attraverso la scansione di tre porzioni asimmetriche ad andamento verticale. La fascia centrale è occupata dai balconi, le cui solette in cemento armato sono decorate da bassorilievi di Arnaldo e Giò Pomodoro, che integrandosi alla struttura perdono ogni carattere di sovrapposizione ornamentale. Gli stessi intervengono con “sculture decorative” anche sui cordoli verticali, che rastremandosi danno slancio all’edificio. Le due fasce laterali sono caratterizzate dalla successione di finestrature continue, che, in quella di sinistra, si pongono in continuità con i parapetti rivestiti in ceramica bianca, mentre nell’altra vengono arretrati maggiormente rispetto ai tamponamenti e allo scheletro strutturale, in modo da ottenere interessanti effetti chiaroscurali conferendo plasticità alla composizione. I prospetti laterali, superata la quota degli edifici confinanti, sono lasciati grezzi ed esibiscono in facciata la successione di solette in cemento e tamponamenti in laterizio a vista. Il retro è movimentato dalla presenza di loggette, che illuminano il corpo scala, terrazze e infissi arretrati rispetto alla struttura in cemento a vista. L’atrio dell’edificio è aperto e arretrato rispetto al fronte strada. Una gradinata, che sembra enfatizzare la decorazione geometrica astratta collocata sulla parete di destra, permette di accedere all’interno mediante una decorata porta vetrata. Nel 1975 viene collocata all’ingresso una scultura dell’artista milanese Gianfranco Pardi, realizzata su commissione dello stesso Belotti.

DETTAGLI
via Canova, 7/a,