Teatro Cinema Manzoni

Alziro Bergonzo

Teatro Cinema Manzoni

1943-1950

 

Nella lista delle priorità per la ricostruzione di Milano dopo i bombardamenti del 1943, si annovera il Teatro Cinema Manzoni, simbolo della cultura milanese, la cui ricostruzione doveva simboleggiare anche la ripartenza del capoluogo meneghino. La pubblica amministrazione incarica per il progetto l’architetto Alziro Bergonzo, che richiede la collaborazione di una serie di artisti, al fine di creare uno stretto dialogo tra volumi architettonici e programma decorativo. L'accesso principale avviene dalla Galleria Manzoni, l’ingresso è inoltre segnalato da un pilastro scultoreo ad opera di Oliva, che realizza anche i bassorilievi in lega di alluminio che adornano le maniglie dei serramenti. L’architettura disegnata da Bergonzo è completata dalle sculture di Francesco Messina e di Leone Lodi e dagli affreschi di Ghino Baratti, Nicolò Sagota, Achille Funi, Vanni Rossi e Pericle Fazzini, che adornano gli spazi interni. Nella hall Lodi studia un programma decorativo sviluppato su tre punti focali: la zona di ricevimento, l’affaccio verso la galleria esterna ed il soffitto al di sopra dello scalone. Un’enorme statua di Apollo in bronzo alta tre metri fa da cardine alla composizione: il colosso da un lato si inserisce come elemento strutturale nella composizione architettonica dell’atrio, mentre dall’altro rispecchia l’anima classica evocando i temi eterni del teatro greco italico. Come divisione tra atrio e galleria esterna, Bergonzo concepisce una vetrata continua senza telaio su cui Lodi posiziona otto medaglioni bronzei dedicati al ciclo delle fatiche di Ercole, che vengono tuttavia smantellati in un riallestimento successivo. Rimane invece la decorazione costituita da nove rilievi in stucco bianco posizionati nella fascia laterale della nicchia sopra lo scalone. Questi riprendono le nove Muse, divinità greche protettrici delle arti, che sembrano sfilare in un’armonia di gesti concatenati e si collegano idealmente alla raffigurazione di Apollo.

DETTAGLI
via Manzoni 42,