Chiesa di Santa Maria Nascente al QT8

Vico Magistretti, Mario Tedeschi

Chiesa di Santa Maria Nascente al QT8

1953-55

 

La chiesa, concepita all’interno della progettazione per il nuovo quartiere QT8, viene realizzata da Vico Magistretti e Mario Tedeschi tra il 1953 ed il 1955. L’aula a pianta circolare è iscritta in un poligono regolare, di sedici lati, che genera un porticato sopra il quale di sviluppa una fascia intonacata, separata dalla copertura conica rivestita in rame attraverso una fessura continua. Lo spazio liturgico interno è chiuso da murature in mattoni a vista, che contrastano con il cemento della struttura. Al corpo di fabbrica della chiesa si affianca il volume circolare del battistero, in laterizio, e quello della casa canonica, a cui si accede dalla parte destra dell’aula. Gli interni sono caratterizzati dall’uso del mattone, le cui tessiture creano decorazioni geometriche che convergono visivamente verso l’altare, a cui si contrappongo gli arredi realizzati in legno di noce. Un doppia scala permette di accedere al matroneo, oggi sede dell’organo e della cantoria, che corre lungo il perimetro della chiesa. L’altare è rialzato su un basamento, accessibili tramite alcuni gradini in granito rosso, ed è circondato da una balaustra rivestita in marmo bianco e nero. Alla sua sinistra c’è la zona dedicata al Santissimo Sacramento, dove è inoltre posizionata la Madonna in marmo bianco scolpita da Leone Lodi, che realizza per la chiesa anche i due bassorielievi intitolati Angeli musicanti. L’ingresso principale è affiancato, da entrambi i lati, da altrettante edicole incastonate nella muratura, decorate a mosaico su disegno di Peruzzo. Infine, nel giardino esterno antistante, è posizionata una Madonna in marmo ad opera di don Marco Melzi.

DETTAGLI
Piazza Santa Maria Nascente, 2,