Biblioteca al Parco Sempione

Ico Parisi, Silvio Longhi,

Biblioteca al Parco Sempione,

1954

statua «Lettrice» di Francesco Somaini.

 

L’edificio, oggi sede rionale presso il parco Sempione della Biblioteca Comunale di Milano, è nato come "Padiglione di soggiorno" per la X Triennale di Milano ed ospitava originariamente anche un piccolo bar. Il padiglione, a pianta ad arco, presenta una struttura in cemento armato lasciato a vista sormontata da un tetto “a origami”, che caratterizza l’intero organismo. I limitati supporti verticali, declinati nei montanti triangolari esterni, permettono di realizzare ampie vetrate continue, che garantiscono ottima illuminazione naturale interna e ampia permeabilità visiva sul parco. Nell’edificio si traducono le convinzioni di Ico Parisi relative alla sintesi tra arti plastiche e architettura, egli infatti sostiene che: “si formeranno delle unità creative, in cui architetto, pittore e scultore, alla maniera dei Maestri Comacini, daranno un nuovo volto all’architettura moderna”. Perno ideale della composizione è infatti la scultura della “Lettrice” ad opera di Francesco Somaini, che richiama esplicitamente il tema del racconto caro all’artista tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Bruno Munari si occupa del disegno astratto del pavimento dell’ingresso in piastrelle di marmi e cemento, mentre Mauro Reggiani e Mario Radice realizzano la tarsia marmorea delle formelle del pavimento del patio. Infine la composizione informale in cemento, che corre lungo le pareti della corte, è opera di Umberto Milani. Quest’ultimo per la stessa Triennale firma una più compiuta versione in gesso e sabbia della composizione parietale, che viene collocata all’ingresso di Palazzo dell’Arte.

DETTAGLI
Parco Sempione,