Casa Museo Boschi di Stefano

La Casa Museo Boschi-Di Stefano, inaugurata nel 2003, è la prima casa-museo aperta a Milano, per iniziativa del Comune e degli eredi Boschi. La casa, appartenuta ai collezionisti d'arte Antonio e Marieda Boschi-Di Stefano, raccoglie importanti opere pittoriche della prima metà del Novecento. La coppia apriva il loro salotto ad autori come Savinio, Martini, Funi, Sironi, Fontana, De Pisis, Carrà, De Chirico e Morandi e nel 1973 Antonio donò alla città parte della propria collezione di circa 2000 opere. L'allestimento ripropone, secondo le volontà testamentarie dei proprietari, il mobilio originale disegnato da Piero Portaluppi che progettò anche il palazzo, in stile Art Déco. Il percorso di visita si snoda attraverso gli undici spazi espositivi per incontrare dapprima i ritratti dedicati ai coniugi Boschi e le ceramiche della stessa Marieda, per poi proseguire con straordinarie testimonianze della storia dell’arte italiana del XX secolo, dal primo decennio alla fine degli anni Sessanta. Vi si possono ammirare opere di Gino Severini, Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Filippo De Pisis, La scuola dei gladiatori di Giorgio De Chirico e gli interessanti Achrome di Piero Manzoni. Una cospicua parte della collezione è stata trasferita al Museo del Novecento.

 

DETTAGLI
Sito internet del museo - website
Via Giorgio Jan, 15, 20129 Milano