Museo del Novecento

Il museo del Novecento ospita una selezione di circa trecentocinquanta opere del patrimonio delle collezioni milanesi del XX secolo, integrata da mostre e Focus dedicati alle raccolte conservate nei depositi o alle recenti acquisizioni.

 

Il percorso espositivo si sviluppa in successione cronologica a partire dal Quarto Statodi Giuseppe Pellizza da Volpedo, continuando con le Avanguardie internazionali dell’inizio del secolo e con Umberto Boccioni e i maggiori esponenti del Futurismo.

 

Si ripercorrono i maggiori movimenti e correnti dell’arte italiana del Novecento, con i loro protagonisti: due sale monografiche sono dedicate a Giorgio Morandi e alle sue nature morte, ad una importante antologia di Giorgio de Chirico del terzo e quarto decennio e infine alle sculture di Arturo Martini.

 

L’arte tra le due guerre è visibile con il Gruppo di Novecento, l’Arte monumentale e l’Astrattismo degli anni Trenta – con un considerevole nucleo di gessi di Fausto Melotti – e le opere di Atanasio Soldati, Manlio Rho e Mario Radice.

 

Una sezione è dedicata alla Collezione Marino Marini, donata al Comune di Milano nel 1973.

 

Snodo del percorso è la spettacolare sala Lucio Fontana, affacciata su Piazza del Duomo, dove sono collocati la Struttura al neon per la IX Triennale di Milano, un Soffitto Spaziale e una serie di Concetti spaziali.

 

Segue la pittura Informale degli anni Cinquanta e Sessanta, che include un approfondimento su Piero Manzoni e Azimuth, dopo il quale, grazie a una passerella aerea che collega l’Arengario con Palazzo Reale, ci si accosta alle forme d’arte dei decenni successivi.

 

Per primo si incontra il Gruppo T sul tema della percezione ottica di luce e movimento, seguito dalla Pop Art con i suoi apici internazionali e italiani, fra cui gli esponenti romani della Scuola di Piazza del Popolo. Alcune sale sono dedicate alla pittura e fotografia concettuale, con le opere di Sol LeWitt, Joseph Kosuth, John Baldessari e dei coniugi Becher.

 

Si prosegue con una sala monografica riservata a Luciano Fabro. Le installazioni di Arte Povera, e alcune opere di scultori e pittori dai linguaggi “più autonomi” concludono il percorso.

 
 
 
 
c.museo900@comune.milano.it
Facebook @MuseodelNovecento
Twitter @museodel900
Instagram museodel900
Immagine: Copyright Comune di Milano – tutti i diritti di legge riservati
DETTAGLI
Sito internet del museo - website
Piazza Duomo, 8 - Palazzo dell'Arengario, 20122 Milano italia
Museo segreto