Museo Poldi Pezzoli

ll Museo Poldi Pezzoli, aperto ufficialmente il 25 aprile 1881, raccoglie opere d’arte donate dal collezionista milanese Gian Giacomo Poldi Pezzoli (1822-1879) ed è una delle più importanti raccolte artistiche italiane oltre che una casa museo famosa in tutto il mondo.

Il conte Poldi Pezzoli decise di iniziare il suo progetto di realizzazione di una casa museo nel 1849, di ritorno da uno dei suoi viaggi in Francia, quando la sua collezione contava già una grande quantità di armi e dipinti del Rinascimento lombardo, veneto e toscano.

 

Di pari passo con la collezione, il conte Poldi Pezzoli si occupò dell'allestimento del suo appartamento, affidato ai più acclamati artisti-decoratori del momento, Giuseppe Bertini (1825-1898) e Luigi Scrosati (1815-1869). Il risultato, ammirabile tutt'oggi, fu una sequenza di ambienti ispirati a diversi stili del passato: lo scalone e la camera da letto in stile barocco, l'anticamera in stile rocaille francese, la Sala Nera "in stile del primo Rinascimento" e il Gabinetto di Studio "in stile del Trecento". Le sale divennero preziosi contenitori per antichi quadri, sculture, arredi e arti applicate.

Nel tempo il Museo ha ricevuto numerose donazioni ed i nuclei collezionistici più importanti compongono una delle più grandi raccolte di orologi a livello europeo, nonché gioielli, porcellane e manufatti tessili. La collezione del museo arriva a contare quasi 6000 oggetti tra pittura e arti decorative.

DETTAGLI
Sito internet del museo - website
Via A.Manzoni, 12, 20121 Milano Italia
Museo segreto