Padiglione d'Arte Contemporanea PAC

Il Padiglione di Arte Contemporanea (PAC) è un edificio di Ignazio Gardella situato in via Palestro a Milano accanto alla Villa Reale e costruito tra il 1951 e il 1953 su un progetto del 1949.

Il PAC viene chiuso nel 1973, per una profonda riqualificazione, ammodernamento e adeguamento alle normative per la conservazione (aerazione, luce, sicurezza), e riaperto nel 1979. L'ultimo restauro avviene nel 1996 dal figlio dell'architetto, Jacopo Gardella, dopo un attentato del 1993 che l'aveva danneggiato.

Il PAC è lo spazio espositivo per eccellenza a Milano dedicato all’arte contemporanea, promotore delle realtà artistiche nazionali e costantemente proiettato alle nuove tendenze internazionali. Con la sua attività ha cercato di destare l’attenzione sulla contemporaneità orientando il proprio sguardo verso il futuro.

La programmazione del PAC è ideata dall’Assessorato alla Cultura di Milano insieme a "guest curators" italiani e internazionali, con la collaborazione di partner privati per la produzione degli eventi espositivi. Accanto a questi progetti non mancano proposte di ricerca e sperimentazione con artisti ancora poco noti al pubblico italiano e indagini sul panorama nazionale, con mostre personali o collettive dedicate ad artisti italiani di generazioni diverse.

Parallelamente all'attività espositiva il PAC porta avanti un progetto per promuovere la conoscenza dell’arte contemporanea, accompagnando le mostre con attività ed eventi che ne favoriscano la comprensione e approfondendo i temi trattati dagli artisti esposti con attività didattiche per adulti e ragazzi, incursioni in ambito musicale e teatrale, reading, incontri e conferenze.

 

DETTAGLI
Sito internet del museo - website
Via Palestro, 14, 20121 Milano
Museo segreto
Eventi museo city
archivio