Archivio Eugenio Carmi

L’Archivio Eugenio Carmi si è spostato dalla sua sede originaria, sita nello Studio Carmi a Porta Romana, nel nuovo spazio di via Palmieri 36 e per volontà degli eredi continua l’attività di ordinamento e catalogazione scientifica delle opere e dei materiali lasciati dall’artista alla sua morte, avvenuta nel febbraio 2016, offrendosi come luogo di studio, conservazione e valorizzazione della sua opera.

 

Il patrimonio lasciato da Eugenio Carmi (Genova, 1920 – Lugano, 2016) – tra i maggiori esponenti dell’astrattismo italiano e vivace promotore culturale a livello nazionale e internazionale – comprende oltre a un corpus di opere tra dipinti, disegni, grafiche, multipli e sculture, anche il consistente archivio personale, composto dalla fototeca, da parte della biblioteca e dalla documentazione cartacea raccolta dall’artista in più di sessant’anni di attività.

 

È così possibile documentare la multiforme carriera dell’artista: dalla lezione di Felice Casorati alla fine degli anni ’40, alle prime realizzazioni nell’ambito della pittura informale, fino al successivo passaggio al linguaggio geometrico e interesse per l’arte cinetica e audiovisiva. Aspetti, questi, inscindibili dalle importanti innovazioni apportate al linguaggio grafico in occasione della sua attività di consulente artistico dell’industria siderurgica Cornigliano-Italsider (1958-1965) e dall’impegno di promotore della Galleria del Deposito, da lui fondata nel 1963, essi si nutriranno nel corso del tempo di un più stretto rapporto con la spiritualità e la natura, testimoniando un ritorno verso la dimensione materica alla fine del secolo.

 

L’Archivio si propone come luogo di confronto con i collezionisti per l’archiviazione delle opere ed è responsabile del rilascio del relativo certificato di autenticità, a tutela della figura dell’artista da contraffazioni e illeciti.

Inoltre, si prefigge di collaborare attivamente con Istituzioni Pubbliche e Private per la promozione di iniziative e attività culturali specifiche quali mostre, pubblicazioni, convegni e conferenze sull’artista e il contesto storico in cui ha vissuto e lavorato.

DETTAGLI
Via Nicola Palmieri, 36 , Milano
Eventi museo city
archivio