ARCHIVIO FAUSTA SQUATRITI

L’Archivio Fausta Squatriti è dedicato alla grande artista visiva, donna, poetessa, narratrice nonché editore d’arte Fausta Squatriti (Milano,1941).

Protagonista della scena artistica Italiana ed internazionale fin dagli anni’60 e tutt’oggi attivissima, Fausta Squatriti realizza la sua prima personale alla Galleria dell’Indiano, a cura di Gillo Dorfles, nel 1964. Questo è l’inizio di una grande carriera che la vede collaborare con galleristi quali Pierre Lundhölm, Alexandre Iolas, Renato Cardazzo, Denise René, Karin Fesel e molti altri.

Le sue opere sono conservate in numerose collezioni pubbliche tra cui lo Stedelijk Museum di Amsterdam, il Centre George Pompidou di Parigi, il Museo del Novecento di Milano, il Moscow Museum of Modern Art di Mosca e il Tel Aviv Museum of Art di Tel Aviv, solo per citarne alcune.

Nel corso del 2021 l’Archivio Fausta Squatriti entra in una fase di completo rinnovamento che vedrà la costituzione, tra l’altro, di un nuovo importante comitato scientifico internazionale. L’archivio ha sede nella casa-studio dell’artista che si sviluppa, come in una casa pompeiana, intorno a una corte centrale dividendosi in due parti distinte: quella più “pubblica” in cui l’artista lavora e allo stesso tempo conserva le sue opere e quella più intima e domestica, ricca delle testimonianze d’amicizia e stima che legano Fausta Squatriti a personalità come Lucio Fontana, Man Ray, Niki de Saint Phalle, Yves Klein, Jesús Rafael Soto.

DETTAGLI
Viale Lancetti, 40, 20158 Milano Italia
Museo segreto
Eventi museo city
archivio