Archivio Joe Colombo

L’Archivio Joe Colombo è stato perfezionato dopo la scomparsa di Joe Colombo (1930-1971), dall’Arch.Ignazia Favata, sua assistente, che ha continuato la catalogazione delle opere che aveva iniziato già dal 1968.

Oggi l’Archivio Joe Colombo conserva e valorizza gli innumerevoli schizzi, disegni su carta da lucido oltre a premi, attestati, manifesti, materiale fotografico storico con diapositive, negativi e prime stampe, ecc. Conserva anche una vasta raccolta delle pubblicazioni storiche e attuali come libri monografici, libri di design, cataloghi delle mostre monografiche e collettive, riviste e quotidiani.

Da anni tutta la documentazione viene via via digitalizzata ed ancora oggi alcuni lavori inediti devono essere catalogati.

Le sue opere sono state esposte in diverse mostre monografiche tra cui le retrospettive Joe Colombo alla Musée d’Art Moderne a Lille métropole (Ville-neuve-d’Ascq), nel 1984, I Colomboalla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea dell’Accademia Carrara di Bergamo, nel 1995, Joe Colombo alla 35° Salone del Mobile-COSMIT a Milano, nel 1996 e la mostra itinerante Joe Colombo. Inventing the future promossa dal Vitra e dalla Triennale che aveva iniziato il suo viaggio nel 2005 alla Triennale di Milano per proseguire poi in Germania, a Weil am Rhein, nella sede del Vitra Design Museum nel 2006, in Inghilterra, a Manchester, alla Manchester Gallery, nel 2007, in Austria, al Landesmuseum di Graz, nel 2008, e concluso il suo viaggio al Grassimuseum di Lipsia nel 2009 oltre a tantissime mostre collettive.

Accanto alle attività dell’archiviazione, l’Arch. Ignazia Favata ha portato avanti il suo lavoro sviluppando i suoi progetti inediti, aggiornando tecnicamente i suoi prodotti e divulgando le sue idee avveniristiche.

DETTAGLI
via Muratori, 29, 20135 MI
Museo segreto