Accademia Carrara

L’Accademia Carrara di Bergamo ha alle sue spalle oltre due secoli di storia. Un tempo ragguardevole per un’istituzione che può fregiarsi di essere una delle più antiche pinacoteche lombarde e che si è costruita negli anni una solida identità di museo del collezionismo e dei collezionisti.

Sorta alla fine del Settecento grazie alla generosità di un privato cittadino, Giacomo Carrara (1714 -1796), la Carrara ha visto crescere significativamente il proprio patrimonio per merito di una fitta serie di donazioni e lasciti, che testimoniano di un’ininterrotta tradizione di affetto e di mecenatismo avviata dal munifico gesto del conte Carrara.

Il percorso di visita dell’Accademia Carrara è organizzato su due piani e si sviluppa in ventotto sale di diversa ampiezza, tredici al primo piano e quindici al secondo, per un totale di quasi seicento opere esposte tra dipinti, in larga maggioranza, e sculture.

In Carrara sono presentati capolavori di Pisanello, Mantegna, Bellini, Botticelli, Raffaello, Tiziano, Lotto, Moroni e altri maestri della pittura italiana.

L’itinerario si snoda lungo un arco cronologico di cinque secoli, dall’inizio del Quattrocento sino alla fine dell’Ottocento, e tocca le principali scuole pittoriche italiane, dalla Lombardia al Veneto,

dal Piemonte all’Emilia Romagna, dalla Toscana all’Umbria. Non mancano sguardi alla pittura

d’oltralpe, specialmente alle Fiandre e all’Olanda.

 

 

Prenotazioni: WhatsApp +39 328 1721727 | prenotazioni@lacarrara.it |

Per gruppi contatta il Call Center T. 035 4920090

Per i singoli www.ticketlandia.com

 

Ultimo ingresso: individuali 45’ prima della chiusura | Gruppi 90’ prima della chiusura

 

Lunedì, mercoledì e giovedì: 10.00 – 18.00

Venerdì, sabato e domenica: 10.00 – 19.00

Giorno di chiusura il martedì

DETTAGLI
Piazza Giacomo Carrara, 82, 24121 Bergamo
Museo segreto
Eventi museo city
archivio