Brixia Parco Archeologico di Brescia romana

Nel cuore della città si conservano i resti monumentali dell’antica Brixia, che permettono di ripercorrere la lunga storia della città. Accanto al Capitolium, edificato nel 73 d. C., dedicato al culto di Giove, Giunone e Minerva, e al cui interno è conservata la statua in bronzo della Vittoria Alata, all’interno del nuovo allestimento museale dell’architetto Juan Navarro Baldeweg, sorgono il Santuario repubblicano, costruito all’inizio del I secolo a. C. e il Teatro romano del I-III secolo d.C.

Dal 2011 è inserito nella Lista del Patrimonio mondiale, promossa dall’UNESCO nel sito seriale I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d. C.).

 

 


 

 

FONDAZIONE BRESCIA MUSEI

 

Il 26 gennaio 2007 è costituita a Brescia la Fondazione Brescia Musei come fondazione di partecipazione. Sono soci fondatori il Comune di Brescia - socio di maggioranza - la Fondazione CAB, la Fondazione ASM e la Camera di Commercio. Oggi Fondazione Brescia Musei, il cui scopo è la valorizzazione, promozione e tutela dei beni in gestione e delle attività culturali ad essi collegati, ha in carico un sistema museale complesso ed avvincente, costituito dal Museo di Santa Giulia - sito UNESCO dal 2011 con Brixia. Parco Archeologico di Brescia romana, il parco archeologico urbano più esteso del nord Italia - dalla Pinacoteca Tosio Martinengo, dal Castello di Brescia con il Museo delle Armi Luigi Marzoli e il Museo del Risorgimento, dalla sala cinematografica Nuovo Eden, un prestigioso progetto culturale di rigenerazione urbana nel quartiere Carmine.

 

Da settembre 2021 La Fondazione è capofila del progetto Rete dell’800 Lombardo con la Pinacoteca Tosio Martinengo.

 

Dal 2019 Fondazione Brescia Musei è presieduta da Francesca Bazoli e diretta da Stefano Karadjov.

 

Apertura venerdì 4, ore 10-18 (ultimo ingresso ore 17) | sabato 5 e domenica 6 marzo, ore 10-21 Biglietto: intero 8€. Riduzioni e gratuità disponibili sul sito

DETTAGLI
Via dei Musei, 55, 25121 Brescia
Museo segreto
Eventi museo city
archivio