Archivio Emilio Scanavino

L’Archivio Scanavino nasce nel 1999 per iniziativa di Giorgina Graglia Scanavino, che dopo la scomparsa di Emilio Scanavino inizia il lavoro di ricerca, raccolta ed archiviazione della produzione dell’Artista. Gli esiti del lavoro svolto si traducono nella pubblicazione del Catalogo Generale “Scanavino” edito da Electa nel 2000, del volume dedicato alla scultura “Scanavino – La scultura 1952-1980” edizioni Aspasia nel 2004 e di altre importanti pubblicazioni monografiche. Dal 2015 l’Associazione, guidata dagli eredi, continua ad occuparsi del riconoscimento e dell’archiviazione delle opere, della documentazione della produzione dell’Artista al fine di conservarla, valorizzarla e tutelarla, collaborando attivamente con enti pubblici e privati. Inoltre promuove la produzione di pubblicazioni e l'organizzazione di mostre in Italia e all'estero. Dal 2020, la nuova sede milanese dell’Archivio Scanavino, che comprende gli uffici, un laboratorio tecnico conservativo ed un’ampia sala espositiva, permette la realizzazione di iniziative culturali, mostre ed eventi, diventando così un luogo della memoria, che dona continuità e visibilità indipendente al prezioso lavoro dell’Artista Emilio Scanavino.

 

Foto: Andrea Martiradonna

 

Apertura straordinaria | sabato 5 e domenica 6 marzo, ore 11-18

Ingresso gratuito e senza prenotazione obbligatoria

DETTAGLI
Piazza Aspromonte, 17, 20131 Milano
Museo segreto
Eventi museo city
archivio