NoMus

ASSOCIAZIONE

Fondata a Milano nel 2013 da Maria Maddalena Novati, Presidente dell’associazione, NoMus è una biblioteca e centro studi e ricerche sulla musica del '900 e contemporanea, associazione musicale no profit per il recupero degli archivi musicali del Novecento.

 

NoMus si occupa di:

• Promuovere la ricerca nel campo della musica del Novecento e della musica contemporanea

• Salvare archivi e fondi musicali contenenti materiali audiovisivi e multimediali

• Censire, raccogliere, digitalizzare, catalogare e informatizzare, secondo le più moderne tecniche di conservazione e restauro, i beni cartacei ed audio-visuali acquisiti

• Costruire reti informatiche e piattaforme di scambio fra archivi musicali e beni artistici mettendoli online (ove possibile) o rendendoli comunque disponibili in loco per la consultazione.

• Favorire lo scambio e la cooperazione fra università ed enti culturali ospitando ricercatori in residence attraverso progetti mirati allo studio e alla salvaguardia del patrimonio musicale e culturale del nostro Paese

• Pubblicare, attraverso una serie di quaderni di ricerca, le tesi più meritevoli di giovani ricercatori che vogliano studiare particolari aspetti della cultura del Novecento

 

FONDI

Tutti i 55 fondi di NoMus sono stati riconosciuti dal Ministero della Cultura di interesse storico-culturale particolarmente importante. Il fondo sul Futurismo della Fondazione Russolo Pratella costituisce il nucleo storico di più grande importanza storica con manoscritti, prime edizioni, foto, registrazioni analogiche musicali. Fra i principali fondi di compositori del Novecento spiccano invece Sylvano Bussotti, Vittorio Fellegara, Flavio Testi, Bruno Bettinelli, Guido Farina. Tra i principali fondi di musicologi e critici musicali troviamo Annamaria Morazzoni, Angelo Foletto, Lorenzo Arruga, Gaia Varon, Oreste Bossini, Nicola Pedone, Emanuele Garofalo. Invece tra i principali fondi riguardanti Festival e Associazioni musicali troviamo l’Autunno Musicale di Como, Milano Musica, Cemat.

 

BIBLIOTECA E AUDIOTECA

NoMus è dotata di biblioteca e audioteca con possibilità di ascolto e consultazione, sala conferenze, pianoforte verticale, impianti di registrazione e riversamenti analogico/digitali. Apertura al pubblico su appuntamento tutti i giorni feriali dalle 14.30 alle 18 tranne il martedì.

 

ATTIVITÀ

Per la sua attività pubblica, conferenze, concerti e mostre, NoMus si avvale della collaborazione del Museo del Novecento, del Museo degli strumenti musicali del Castello Sforzesco (sala della Balla, sala XXXVI dove è stato ricostruito lo Studio di Fonologia Musicale della Rai) e dell’Archivio di Stato.

 

PUBBLICAZIONI

NoMus, insieme alla casa editrice Die Schachtel, ha pubblicato cinque volumi per la collana dedicata a figure rappresentative del ‘900 musicale italiano. Le monografie raccolgono i testi delle conferenze-concerto, gli atti delle giornate di studio e i programmi degli eventi riservati ai compositori organizzati in collaborazione con il Museo del Novecento di Milano.

 

DETTAGLI
VIA Tito Vignoli 37/a, 20146 Milano